In cooperazione con Amazon.it
Armolipid 60 compresse

Colesterolo e monacolina K

Colesterolo e monakolina K

Cos’è il colesterolo?

Il colesterolo è un componente organico che fa parte della famiglia dei lipidi di natura steroidea.

Svolge diverse funzioni biologiche, è un componente delle membrane cellulari, è il precursore della vitamina D, dei sali biliari e degli ormoni steroidei, sia maschili che femminili.

Tuttavia, a parte le funzioni fisiologiche che svolge, quando in concentrazione elevata, diventa un nemico insidioso.

Bisogna sapere che circa il 70% del colesterolo totale viene prodotto autonomamente dal nostro organismo, soprattutto dal fegato, dal surrene e dalle ghiandole sessuali.

Quando la produzione endogena di colesterolo è elevata, nonostante un regime alimentare equilibrato, una regolare attività fisica, parliamo di ipercolesterolemia familiare.

L’ipercolesterolemia è caratterizzata da una concentrazione di colesterolo nel sangue superiore ai 200 mg/dl.

I valori del colesterolo ottimale vanno dai 200 a 249 mg/dl, per l’ipercolesterolemia lieve.

L’ ipercolesterolemia moderata, invece, ha valori che vanno dai 250 a 300 mg/dl.

Infine l’ipercolesterolemia grave , presenta valori superiori ai 300 mg/dl.

Il colesterolo in eccesso tende ad accumularsi nelle arterie, formando aggregati piuttosto spessi e densi, detti placche o ateromi.

Queste placche fanno perdere elasticità alle arterie, e possono causare gravi danni soprattutto al cuore e al cervello.

Il colesterolo alto è uno dei maggiori fattori di rischio cardiovascolare: in Italia, il 37% degli uomini e il 34% delle donne (età compresa tra 35 e 74 anni), presenta valori di colesterolo compreso tra i 200 e 240 mg/dl.

Le modifiche dello stile di vita sono fondamentali, migliorare le abitudini alimentari, moderare il consumo di alcol, abbandonare l’abitudine del fumo, aumentare l’attività fisica, perdere peso.

L’adozione di una dieta ricca di fibre, legumi, frutta, verdure e cereali integrali, svolge un effetto ipo-colesterolemizzante diretto.

L’esercizio fisico contribuisce notevolmente a ridurre il rischio cardiovascolare attraverso una serie di effetti favorevoli sulla glicemia,  sulla pressione arteriosa e sui valori dei lipidi plasmatici.

La regolare attività fisica, 30-40 minuti al giorno per 5-7 volte a settimana, aumenta i valori del colesterolo HDL (il colesterolo buono), riducendo contemporaneamente il livello di trigliceridi e migliorando i livelli di colesterolo totale e LDL (il colesterolo cattivo).

Differenza tra colesterolo buono e colesterolo cattivo.

Il colesterolo buono è rappresentato dalle HDL (lipoproteine ad alta densità), che ripuliscono le arterie catturando il colesterolo in eccesso, trasferendolo ai tessuti, soprattutto il fegato, dove viene smaltito.

Più alto è il suo valore, minore è il rischio cardiovascolare.

Il colesterolo cattivo, invece, è rappresentato dalle LDL (lipoproteine a bassa densità), e delinea circa il 60-80% del colesterolo totale, quello che va a depositarsi sulle arterie causando danni, per intenderci.

Conoscendo bene i valori colesterolo HDL e il colesterolo LDL potremmo procede al calcolo del colesterolo ottimale.

Ultimamente però si prende come riferimento, non più il valore del colesterolo totale, bensì il rapporto tra HDL e LDL, tenendo conto che la percentuale del colesterolo HDL deve aggirarsi su un valore pari al 30% del colesterolo totale.

I livelli di HDL (colesterolo buono) devono essere inferiori ai 40 mg/100ml.

I livelli di LDL invece, si calcolano con la seguente formula o formula di Friedwald :

               LDL = Colesterolo totale – (HDL + (trigliceridemia /5)).

Monakolina K e Riso rosso fermentato.

Il riso rosso fermentato è ottenuto dalla fermentazione del comune riso da cucina ad opera di un lievito “rosso” del genere Monascus purpureus.

Utilizzato da tempo in Asia, il riso rosso fermentato è conosciuto anche in occidente in ambito sopratutto nutraceutico e sostanza base per la preparazione di integratori.

L’efficacia del riso rosso fermentato nell’abbassare il colesterolo nel sangue, è imputabile ai residui metabolici lasciati dal lievito rosso.

Questi residui metabolici, sono chiamati monacoline, tra cui la monacolina K che somiglia per struttura e comportamento alle più comuni statine, tra cui la lovastatina.

La monacolina K pur avendo una struttura simile alla lovastatina, ha un assorbimento differente nell’organismo umano.

Inoltre, oltre alla ben nota attività ipo-colesterolemizzante si pensa che possa indurre azione anti-aterosclerotica parallela, con effetto antinfiammatorio, vasodilatatore e riduttivo sui livelli di lipoproteina A.

Tuttavia, se assunto ad alte dosi e per lunghi periodi può presentare effetti collaterali simili alle statine, come tossicità epatica e miopatia.

 

Ecco gli integratori più venduti….

Armolipid Plus Integratore – 60 compresse

Armolipid 60 compresse
Armolipid 60 compresse

Vuoi acquistarlo?—>CLICCA QUI<—

Colesterol Act Plus Integratore Alimentare 60 Compresse

Colesterol Act
Colesterol Act

Vuoi acquistarlo?—>CLICCA QUI<—

 

Kilocal Colesterolo

Kilocal colesterolo
Kilocal colesterolo

Vuoi acquistarlo?—>CLICCA QUI<—

Esi Normolip 5-60 Naturcaps

Esi Normolip 5
Esi Normolip 5

Vuoi acquistarlo?—>CLICCA QUI<—

Lactoflorene colesterolo 40 buste (2x20buste)

Lactoflorene colesterolo
Lactoflorene colesterolo

Vuoi acquistarlo?—>CLICCA QUI<—

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto,condividilo sui social