In cooperazione con Amazon.it

The sound of silence

The sound of Silence.

“Hello darkness, my old friend!

I’ve come to talk with you again…”

 

La stai cantando vero?

La sto cantando anche io…

La conosci un pò la storia di questa canzone?

Beh, inizialmente, era convinzione molto diffusa che fosse stata scritta in seguito all’assassinio di John F. Kennedy (JFK), evento che scosse l’America e tutto il mondo libero, avvenuto il 22 novembre 1963.

Infatti, sul retro della copertina dell’album Wednesday Morning, 3 A.M.”, il loro primo album, si nota che la canzone fu scritta nel novembre ‘63, la troviamo in forma acustica.

Tuttavia, il loro primo album non ebbe molto successo.

La canzone venne “elettrificata” più tardi, nel 1966 e fece da apripista al più fortunato, secondo album, Sounds of Silence.

Tuttavia, come ricorderanno più tardi gli autori, la canzone venne scritta per dimostrare o descrivere “l’incapacità dell’uomo di comunicare” con un titolo ed un testo ben intrisi di passione e significato, racconta sogni ed incubi con una lucidità autentica…”And the vision that was planted in my brain. Still remainswithin the sound of silence!”.

E ancora…”Nei miei sogni agitati camminavo da solo, Strade di ciottoli strette (In restless dreams I walked alone. Narrow streets of cobblestone)

Questo disco ha accompagnato la mia adolescenza, lo ascoltavo su musicassetta all’interno di un walkman mentre andavo a scuola, o la sera dopo aver fatto i compiti, mi dava nel contempo pace ed una carica pazzesca.

Il sound è quello degli anni della rivoluzione, degli anni del cambiamento, della ricerca spasmodica di un mondo senza guerre, i buoni propositi, i fiori nei cannoni, gli anni del Peace and Love.

Un suono ricercato, intrigante, potente…Un’atmosfera malinconica, ma dolce e impetuosa.

Un simbolico ritmo delle stagioni, uno dei temi ricorrenti dell’album Sounds of Silence, foglie che cadono, una rapida riflessione sul trascorrere inesorabile del tempo.

Simon And Garfunkel
Una foto di Simon And Garfunkel presa dal web.

E poi il tema della solitudine, dell’incomunicabiltà tra gli esseri umani, e poi due voci, quella di Paul Simon and quella di Art Garfunkel, e la delicatezza dell’armonia.

E tutto quel mondo parallelo e segreto che viene a crearsi quando chiudiamo gli occhi ed assaporiamo la musica, parole che diventano musica, musica che regala emozioni.

E li pronti ad alzare il volume, in una camera con luce soffusa, su vinile o in digitale, con le cuffie nelle orecchie quasi li a chiuderci fuori dal mondo oppure a ritagliarci un minuscolo spazio di esso che in quel momento non dev’essere toccato, da proteggere, gelosamente.

E’ questa la magia di The Sound of Silence, una magia eterna.

E’ un album per intenditori, per collezionisti, ma anche da regalare a buongustai della musica….

Eccolo…

In Cd

simon & garfunkel
simon & garfunkel

Vuoi acquistarlo in formato CD? —>CLICCA QUI<—

Vuoi acquistarlo in formato Vinile?—>CLICCA QUI<—

Vuoi acquistarlo in formato Audio cassetta?—>CLICCA QUI<—

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto,condividilo sui social